2014 10 18

ACCREDITI E INTERVISTE

NELL’AMBITO DEI REGOLAMENTI EMANATI DAL DIPARTIMENTO INTERREGIONALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

REGOLAMENTO ACCREDITI
Le richieste di accredito (STAMPA, FOTOGRAFI, OSSERVATORI, TESS. FIGC, AIA, CONI) dovranno pervenire via mail all’indirizzo <<segreteria@colligianacalcio.it>> entro le ore 19,00 del venerdì precedente la gara. Eventuali eccezioni saranno a piena discrezione della Società U.S.D.  Colligiana.

RICHIESTE ACCREDITO:
Gli accrediti dovranno recare le seguenti indicazioni:
1. nome, cognome e numero di telefono del giornalista o fotografo accreditato;
2. fotocopia del tesserino di iscrizione all’albo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti (o fotocopia documento d’identità del fotografo da accreditare);
3. carta intestata della testata dove il giornalista (o fotografo) svolge la propria attività, a firma della Segreteria di Redazione o del Direttore.

Le persone munite di formale attestazione comprovante l’attività propedeutica a divenire pubblicista, rilasciata dal direttore responsabile della testata giornalistica, devono inoltrare richiesta per l’accesso all’impianto sportivo per ogni singola gara, indicando i seguenti dati ed allegando alla domanda (da inviare tramite e-mail all’indirizzo colligianacalcio@hotmail.it) la seguente documentazione:

– nome, cognome, data e luogo di nascita, numero di telefono ed indirizzo e-mail del giornalista che si intende accreditare;

– fotocopia di un documento di identità in corso di validità (carta di identità, passaporto o patente);

– copia dell’attestazione comprovante l’attività propedeutica a divenire pubblicista, rilasciata dal direttore responsabile della testata giornalistica.

Nella richiesta dovrà essere riportato numero di iscrizione della testata giornalistica presso il Tribunale di competenza.

I fotografi accreditati dovranno presentarsi allo stadio 30 minuti prima dell’inizio della gara per effettuare il riconoscimento con la terna arbitrale e munirsi di pettorina.
L’U.S.D.  Colligiana.ricorda a tutti gli operatori degli organi di informazione che la richiesta di accrediti stampa stagionali va inoltrata, a mezzo mail, alla Società.

L’U.S.D.  Colligiana. si riserva il diritto di valutazione sulla concessione o meno dell’accredito anche compatibilmente con le postazioni a disposizione allo stadio “Gino Manni” di Colle di Val d’Elsa.

Questa nell’ordine la possibilità di accredito massimo per ogni testata:
TV: 1 giornalista – 1 tecnico;
RADIO: 1 giornalista – 1 tecnico;
CARTA STAMPATA: 1 giornalista + 1 fotografo;
WEB: 1 giornalista + 1 fotografo;

L’accredito stampa sarà presente all’ingresso dello stadio “Gino Manni”.
Non è consentito in Tribuna Stampa l’ingresso a familiari o amici di giornalisti, né a minorenni.
Qualora le richieste di accredito dovessero pervenire prive di uno dei suddetti requisiti, le stesse non saranno prese in considerazione e senza alcun preavviso.

RICHIESTE ACCREDITO AIA
Per tutte le gare ufficiali interne, occorrerà fare richiesta di accredito entro e non oltre le ore 19,00 del venerdì precedente alla gara o comunque entro le 48 ore precedenti l’incontro.
Le richieste pervenute oltre suddetto termine o comunque incomplete, non saranno prese in considerazione.
Documentazione:
– Richiesta riportante le generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita) firmata dal Presidente della Sezione AIA di appartenenza;
– Copia della tessera in corso di validità.
Si precisa che la tessera della propria associazione non darà diritto all’ingresso allo stadio se non verrà preventivamente richiesto l’accredito con le modalità sopra riportate.
OSSERVATORI:
Per tutte le gare ufficiali interne, occorrerà fare richiesta di accredito entro e non oltre le ore 18:30 del venerdì precedente alla gara o comunque entro le 48 ore precedenti l’incontro.
Le richieste pervenute oltre suddetto termine o comunque incomplete, non saranno prese in considerazione.

Documentazione:
– Richiesta su carta intestata della Società richiedente l’accredito;
– Fotocopia della carta d’identità.
Per tutto il resto saranno osservate le stesse disposizioni indicate già precedentemente.
L’U.S.D.  Colligiana. si riserva, in ogni caso, la facoltà di accettare o meno le richieste di accredito.

 

REGOLAMENTO INTERVISTE

INTERVISTE POST GARA
In occasione delle gare ufficiali i tesserati potranno rilasciare interviste, al fine di consentire l’esercizio del diritto di cronaca da parte dei soggetti a ciò autorizzati, non prima che siano trascorsi trenta minuti dal termine delle gare.
Le interviste dovranno essere effettuate nell’apposita sala stampa.

L’ingresso alla sala stampa è concesso solo ai giornalisti e agli operatori accreditati e le interviste dovranno essere effettuate esclusivamente all’interno di essa.

 

PARTECIPAZIONI A TRASMISSIONI TELEVISIVE o RADIOFONICHE DI TECNICO, DIRIGENTI E CALCIATORI
Le partecipazioni dei tesserati a trasmissioni televisive vanno concordate preventivamente con società (Presidente o Direttore Sportivo o Direttore Generale o allenatore titolare o Team Manager o addetto stampa) almeno con 2 giorni di anticipo.
Sarà la stessa società a contattare direttamente il tesserato e a verificarne l´eventuale disponibilità che resta comunque soggettiva: questa società declina ogni eventuale responsabilità nel caso qualcuno degli interessati dovesse disattendere l´invito.
Sarà rispettato il principio della rotazione.

INTERVISTE ALLENATORE E CALCIATORI DA PARTE DI TESTATE GIORNALISTICHE, EMITTENTI RADIOTELEVISIVE E SITI WEB
Ogni settimana nella giornata stabilita dalla Società Colligiana, uno o due giocatori oltre al tecnico sarà a disposizione degli organi d’informazione presso la sala stampa dello stadio “Gino Manni”. Ogni intervista dovrà avvenire al termine dell’allenamento quotidiano e previa precedente comunicazione al Presidente o al Direttore Sportivo o al Direttore Generale o all’allenatore titolare o al Team Manager o all’addetto stampa. Eventuali eccezioni dovranno essere autorizzate dalla Società.
Gli altri tesserati non potranno rilasciare dichiarazioni (il vice allenatore dovrà farlo soltanto in caso di squalifica del primo allenatore) fatta eccezione per richieste motivate che andranno sottoposte all’attenzione della società (Presidente o Direttore Sportivo o Direttore Generale o allenatore titolare o Team Manager o addetto stampa).
Sono vietate le interviste telefoniche, salvo eccezioni concordate con la società Colligiana (Presidente o Direttore Sportivo o Direttore Generale o allenatore titolare o Team Manager o addetto stampa).
ACCESSO AI LOCALI ANTISTANTI GLI SPOGLIATOI

L’accesso agli spazi antistanti agli spogliatoi potrà essere concesso ai giornalisti, fotografi, radiocronisti, telecronisti  e operatori e tecnici radiotelevisivi solo dopo che la terna arbitrale avrà fatto rientro negli spogliatoi e solo dopo che siano trascorsi almeno venti minuti dal termine della gara.

 

INTERVISTE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

Le interviste possono essere trasmesse in differita non prima di tre ore dal termine dell’incontro. Solo in caso di evento sportivo serale le immagini relative potranno essere trasmesse trascorsi 30 minuti dalla sua conclusione.

Le emittenti devono occupare le postazioni loro assegnate nella tribuna stampa o in altro settore ad esse appositamente riservato dalle società in funzione della ricettività dello stadio.

Per garantire l’ordinato svolgimento delle attività ed evitare ogni turbativa, durante le partite le emittenti, salvo l’intervallo tra il primo e il secondo tempo, non possono spostarsi nella tribuna stampa per effettuare riprese, interviste o altre attività.

Non è consentito alle emittenti accedere ai settori riservati al pubblico ed alle aree di pertinenza tecnica (recinto di giuoco, sottopassaggi, spogliatoi).

RIPRESE CINEMATOGRAFICHE

Non sono ammesse riprese cinematografiche, salvo autorizzazione del relativo Comitato, Divisione o Dipartimento, e comunque gli operatori cinematografici non potranno accedere al recinto di gioco.

 

ATTIVITÀ VIETATE

E’ fatto divieto alle emittenti radiofoniche e televisive ed al personale giornalistico e tecnico di:

  • cedere a terzi o, comunque, fare utilizzare a terzi, anche a titolo gratuito, le riprese visive e sonore delle gare organizzate dal Dipartimento Interregionale, ancorché nei limiti di tempo autorizzati, e delle interviste effettuate nella sala stampa degli stadi;
  • interferire, intralciare o comunque recare disturbo all’esercizio della cronaca da parte dei rappresentanti della stampa e/o di altre emittenti;
  • collocare microfoni in prossimità delle panchine;
  • avvalersi di telefoni cellulari e/o posti telefonici e/o di altri mezzi di comunicazione diversi da quelli loro assegnati, nonché di occupare, con le proprie apparecchiature, spazi diversi da quelli ad essi assegnati dagli organizzatori;
  • invadere il terreno di gioco e sostare ai bordi del campo in modo tale che possa risultare pericoloso per i calciatori;
  • sostare negli spazi riservati al pubblico, nonché sulle scale, le rampe ed i passaggi;
  • collocare le attrezzature, compresi i cavi, in modo tale da pregiudicare l’incolumità dei calciatori e del pubblico e/o intralciare l’afflusso ed il deflusso degli spettatori;
  • utilizzare gli impianti di servizio dello stadio (energia elettrica, acqua, etc.) se non dietro espressa autorizzazione degli organizzatori e previo pagamento dei servizi da utilizzare;
  • richiedere l’assistenza del personale in forza allo stadio;
  • porre in essere qualsiasi altra attività che sia comunque in contrasto con le disposizioni emanate dal Dipartimento Interregionale e/o che violi i limiti del diritto di cronaca.

 

DIVIETI NELL’AMBITO DELL’ESERCIZIO DELLA CRONACA RADIOFONICA E TELEVISIVA

In occasione delle gare è fatto tassativo divieto alle emittenti di:

  • effettuare durante lo svolgimento delle gare – per telefono o con qualsiasi altro mezzo – collegamenti in diretta con gli stadi per la trasmissione di cronache e commenti nei tempi intercorrenti tra le singole rassegne informative previste dal precedente art. 3;
  • effettuare, per telefono o con qualsiasi diverso mezzo, collegamenti con altre emittenti radiofoniche o televisive, anche appartenenti allo stesso gruppo, catena o consorzio, per la trasmissione in diretta o in differita di cronache, commenti e flashes di aggiornamento;
  • effettuare collegamenti con gli stadi per radiotrasmissioni di interviste;
  • effettuare cronache o flashes di aggiornamento con il patrocinio o con l’abbinamento pubblicitario di aziende commerciali o industriali;
  • utilizzare per iniziative promo-pubblicitarie e commerciali il materiale audiovisivo realizzato negli stadi, ancorché contenuto nei limiti di tempo concessi per la cronaca radiotelevisiva;
  • utilizzare spezzoni delle riprese visive e sonore delle gare e delle interviste effettuate all’interno degli stadi per rubriche e programmi televisivi di varietà;
  • utilizzare le riprese visive e sonore delle gare per la commercializzazione, in Italia e all’estero, nel settore dell’home video (video-cassette, video-dischi, etc) senza la preventiva autorizzazione del Dipartimento Interregionale al quale dovranno essere fornite le riprese visive e sonore che si intendono commercializzare.
  • le immagini delle partite trasmesse in diretta dalla RAI o da altre emittenti anche di Pay Tv, Pay per View in ambito nazionale, che hanno formato oggetto di separato contratto con il Dipartimento Interregionale, dovranno essere trasmesse in differita trascorse almeno 12 ore dalla fine della partita stessa, anche in presenza di accordi diversi già sottoscritti.

 

VIOLAZIONI

In caso di violazioni delle normativa in vigore La Società Colligiana è tenuta a darne immediata comunicazione alla Lega Nazionale Dilettanti, a negare l’accesso ai giornalisti responsabili delle violazioni ancorché in possesso della “Tessera Stampa”, a negare ulteriori accessi ai giornalisti, telecronisti, radiocronisti, fotografi, tecnici ed operatori che abbiamo ottenuto il “tagliando di accesso” per una gara e si siano resi responsabili delle violazioni.